Le attrazioni di capri: i faraglioni

Capri è sempre stata una delle mete dove amo trascorrere un periodo di vacanza. La sua atmosfera rilassata e placida è qualcosa che attrae e nello stesso tempo ricarica.

Ci sono dei luoghi e delle attrazioni che non ci si stanca mani di guardare, tra cui i famosi faraglioni, la piazzetta (Piazza Umberto I), la grotta Azzurra, il mare e le spiagge, i panorami.

I faraglioni
Capri è famosa anche per i suoi pittoreschi faraglioni, che sono la sua cartolina storica e si possono ammirare sia dal mare che dai vari affacci panoramici.
Ecco alcune informazioni sui faraglioni di Capri: sono tre, uno dei quali è attaccato alla terra ferma, chiamato Stella, e gli altri 2 invece sono in mare a distanza ravvicinata e uno di questi ha un bellissimo arco naturale. Si chiamano rispettivamente “faraglione di mezzo” e “di fuori”. Svettano sulla costa caprese da un’altezza di circa 100 metri. Il momento migliore per ammirarli è quello del tramonto, quando la luce si riflette sulla roccia. Se invece volete vederli da vicino, potete scegliere di noleggiare un’imbarcazione o fare un tour organizzato.
Capri si raggiunge con l’aliscafo e sull’isola non c’è traffico veicolare che garantisce tranquillità e aria pulita.

The Fariglioni Rocks of the Island of Capri in Southern Italy

Un caffè in piazza
La piazza Umberto I che dai capresi è semplicemente chiamata “a chiazz”, è il punto di ritrovo per tutti i turisti che arrivano da ogni parte del mondo. Non è difficile incontrare tanti VIP che dell’isola apprezzano l’esclusività e le bellezze paesaggistiche.
Qui non si può rinunciare a prendere in caffè, un cocktail o un aperitivo a uno dei tanti tavoli dei numerosi bar. In piazza si trova il municipio , l’ufficio informazione ed è il luogo privilegiato per non perdere splendidi tramonti. Fare una passeggiata sul corso e vi potrete anche dedicate allo shopping.

La grotta Azzurra
E’ una delle attrazioni più ambite di Capri, questa fantastica grotta dai colori che sono uno spettacolo che incanta.
Si raggiunge con la barca a remi e, per riuscire ad attraversare l’entrata attraverso un arco alto circa un metro, bisogna abbassarsi nella barca. Si entra e sembra di non vedere nulla, ma all’improvviso si svelano i riflessi azzurri dell’acqua e si sente l’eco. E’ uno dei luoghi più belli al mondo e si trova proprio su quest’isola baciata dal sole e dalle bellezze naturalistiche.

Le spiagge più belle
Per una giornata al mare, per prendere il sole e rilassarsi potete scegliere Marina Piccola di fronte ai Faraglioni, mentre Marina Grande è nei pressi del porto.
I bagni di Tiberio sono una spiaggia dove si intravedono sott’acqua i resti della villa romana del sovrano. Il Faro di Punta Carena è la spiaggia forse più tranquilla di Capri, ideale anche per bambini.

Viaggia tutelato

I viaggi in aereo possono essere molto comodi e piacevoli se non ci sono problemi dal punto di vista logistico, ma, allo stesso modo, possono trasformarsi in veri e propri incubi nel momento in cui qualche cosa non funzioni. Le incognite possono essere diverse. Cominciamo dal più classico degli inconvenienti che si possono verificare: la perdita della valigia. Una volta giunti a destinazione si aspetta inutilmente che il nastro trasportatore ci porti il bagaglio, ma, alla fine, scopriamo che non è arrivato. Una situazione fastidiosa e antipatica. Altri problemi che si possono verificare con facilità sono ritardi e cancellazione dei voli. Soprattutto nel caso di coincidenze con altri voli, questi possono essere situazioni che creano particolari disagi ai viaggiatori. Non occorre però farsi prendere dal panico. Esiste infatti una tutela per i passeggeri. La Carta dei Diritti dei Passeggeri, fortemente voluta dall’Unione Europea, permette ha chi subisce inconvenienti di varia natura di essere tutelato e risarcito del danno subito.
Parliamo, ad esempio anche di casi di overbooking: quando cioè una compagnia aerea permette un numero di prenotazioni superiore ai posti a disposizione. In questi casi la stessa compagnia deve garantire al passeggero la possibilità di un volo alternativo e di un rimborso nel caso non si tratti di un volo con le stesse condizioni di quello prenotato inizialmente. Come fare a farsi valere? Il consiglio, qualora abbiate dei problemi di varia natura con qualche compagnia aerea, è quello di rivolgersi ad un’agenzia specializzata nella tutela dei diritti del viaggiatore per saperne di più visita il sito www.risarcimentovolo.it . In questo modo verrà avviato l’iter burocratico necessario per la richiesta di risarcimento e non ci saranno problemi nella documentazione. Oggi in tanti fanno riferimento al Codacons, l’ente che si occupa di gestire tutte le situazioni di disagio che vedono coinvolti i consumatori. Parliamo dei ritardi nei trasporti, delle condizioni di viaggio inadeguate o dei bagagli smarriti. A disposizione dei clienti c’è un legale che fornisce una consulenza specifica a tutti coloro i quali hanno subito danni di varia natura. In molti casi vengono avviate delle procedure di risarcimento danni che terminano a buon fine. Sindacati o agenzie specifiche: non importa cosa scegliate, l’importante è fare riferimento a persone competenti che siano in grado di aiutarvi nel riconoscimento del danno subito e che vi aiutino a sentirvi maggiormente tutelati durante il viaggio.

Scegli il mezzo giusto per viaggiare

A costo di fare qualche sacrificio durante l’anno, io e mia moglie cerchiamo sempre di concederci una vacanza estiva, e lo scorso agosto abbiamo scelto di visitare per la prima volta le Isole Ionie, in Grecia.

Nei nostri viaggi all’estero, l’aereo è sempre stato un punto fermo, ma in questo caso abbiamo fatto un’eccezione: a meno di non spendere una fortuna, la soluzione più comoda avrebbe infatti previsto addirittura due scali con un pernottamento in aeroporto.
Cercando su internet abbiamo invece trovato interessantissime offerte sui traghetti: i porti pugliesi, infatti, sono collegati a numerose località greche, ed in estate c’è addirittura un collegamento diretto con l’isola di Cefalonia, che avevamo già individuato come base per la nostra vacanza, infatti abbiamo scelto tra i vari traghetti che da Bari arrivano a Cefalonia.


La scelta si è rivelata azzeccatissima: oltre al notevole risparmio in termini economici, bisogna sottolineare la comodità con la quale abbiamo viaggiato: le operazioni di imbarco al porto di Bari sono state molto rapide, ed il traghetto era dotato di ogni comfort; abbiamo trascorso la notte in una splendida cabina matrimoniale, ed il giorno successivo siamo approdati al porto di Sami perfettamente riposati, pronti per gustarci la nostra vacanza. Inoltre, avendo a disposizione la nostra auto, abbiamo evitato i costi di noleggio sul posto e limitato l’utilizzo dei mezzi pubblici.
Ciò che più mi ha colpito di Cefalonia è l’enorme varietà di colori che racchiude: il mare sembra possedere tutte le possibili sfumature di blu, che si mescolano con una sabbia bianchissima, oppure rossa (a causa dell’arenaria), come sulla spiaggia di Xi. Nell’entroterra, invece, crescono fitti boschi verdissimi all’ombra di rilievi che superano talvolta i 1600mt.
Un’isola in grado di accontentare sia chi è alla ricerca del più assoluto relax sulla spiaggia, sia chi ama le escursioni nella natura o è interessato alla storia del territorio; a questo proposito, consiglio di visitare il piccolo museo di Argostoli, località teatro del triste eccidio tedesco ai danni dell’esercito italiano nel ’43.
Cefalonia è situata a breve distanza da altre interessanti mete, facilmente visitabili con escursioni giornaliere; dapprima temevamo che la difficile situazione dell’economia greca potesse in qualche modo ripercuotersi sui servizi offerti ai turisti, ma ben presto abbiamo avuto modo di tranquillizzarci: i collegamenti tra le varie isole sono infatti piuttosto efficienti, e ciò ci ha permesso di trascorrere una splendida giornata alla scoperta della leggendaria Itaca ed una a Leucade.
Il ricordo più bello di questa vacanza resterà però l’isola di Zante, ed in particolare la spiaggia del Navagio, certamente la più bella che abbia avuto modo di vedere in vita mia; circondata da alti promontori vi si può approdare solo via mare, ma il consiglio è quello di raggiungere anche la terrazza panoramica sovrastante, così per poterla ammirare dall’alto: uno spettacolo che lascia davvero a bocca aperta!

Settembre dolce dormire: continua le tue vacanze

Le Isole Egadi sono un arcipelago situato nel Mar Mediterraneo, a pochi chilometri dalla costa occidentale della Sicilia e all’interno della provincia di Trapani. Sono otto le isole comprese nell’arcipelago, tra cui le famose Favignana, Levanzo e Marettimo, a cui si aggiungono piccoli isolotti e scogli, come l’Isola di Formica e lo scoglio di Maraone.

Una vacanza di mare e di relax
Le Isole Egadi costituiscono un vero e proprio paradiso per coloro che amano il mare. Le acque cristalline, le meravigliose spiagge, la straordinaria flora e la variegata fauna, rendono le Egadi il luogo ideale per nuotare e per praticare sport acquatici come immersioni e snorkeling. E oltre al mare, le isole siciliane vantano al loro interno dei suggestivi percorsi montani, i quali offrono un’ineguagliabile veduta sul Mar Mediterraneo.
Una vacanza presso le Isole Egadi rappresenta un’ottima occasione per scoprire i piatti tipici della zona, tra cui il Cous Cous, importato dalla vicina Africa, le polpette di tonno, piatto anticamente legato al mondo dei pescatori, e le altre pietanze della cucina siciliana, come la cassata, il cannolo e la granita.

traghetti-viaggio

Come arrivare alle Isole Egadi
Con i tantissimi traghetti per le Egadi è possibile raggiungere comodamente le isole di Favignana, di Marettimo e di Levanzo sono dotate di funzionali porti turistici, per cui sono raggiungibili attraverso l’aliscafo. I collegamenti sono garantiti dalle compagnie Ustica Lines e Siremar.
Per quanto riguarda le rotte verso Favignana, la maggiore delle Isole Egadi, quotidianamente sono disponibili oltre dieci corse da Trapani e tre da Marsala, generalmente con prima partenza che avviene alla ore 07:00 e ultima partenza programmata per le ore 19:00.
Per giungere a Levanzo è necessario imbarcarsi dal porto di Trapani. Anche in questo caso sono previste oltre dieci partenze quotidiane, dalla ore 07:30 alle ore 19:00.
Marettimo è l’isola dell’arcipelago provvista di minori collegamenti. Nel periodo invernale sono disponibili generalmente un paio di corse quotidiane da e verso Trapani, le quali aumentano considerevolmente durante l’estate.
Sono presenti, in ogni periodo dell’anno, diversi collegamenti tra le tre isole principali.

Vacanza settembrina a Durazzo

A Settembre gli ultimi sprazzi di sole possono essere un’occasione unica per fare un viaggio di fine estate; tra le varie mete tra le quali si può scegliere una menzione speciale merita Durazzo, la bella città albanese che può essere ritenuta il luogo ideale dove godere di momenti di tranquillità prima di riprendere le fatiche della realtà quotidiana. Durazzo è la seconda città più importante dell’Albania. Questa graziosa città, dalla quale in pochi chilometri si raggiunge Tirana, si affaccia direttamente sul mare e sono tante le spiagge che ogni anno, anche a Settembre, si riempiono di turisti come la spiaggia di Golem o quella di Bardhori. Lunghe spiagge bianche con sabbia fine fanno da contorno ad un mare cristallino, e chi ama la natura incontaminata potrà trovare anche spiagge rocciose a picco sul mare. Ma a Durazzo c’è spazio anche per l’arte e la cultura: le sue origini sono databili intorno al VI secolo a.C. e conta lunghe dominazioni che hanno lasciato templi e opere d’arte tutti da scoprire.
Tra i tesori più belli e importanti di Durazzo ci sono sicuramente l’anfiteatro di epoca romana, la roccaforte che si trova nella parte vecchia della città e le terme. Da non perdere il Museo Archeologico e quello della Storia dove si potranno trovare pezzi fondamentali della storia di questa città e della sua evoluzione nel corso degli anni. Dopo una giornata di mare o una passeggiata tra le bellezze architettoniche di Durazzo si potrà finire la serata mangiando in uno dei tanti ristoranti sparsi per la città; la cultura eno-gastronomica di questa parte di Albania è veramente ampia e mette d’accordo tutti i palati. Per chi ama la vita notturna, poi, Durazzo offre tutta la dinamicità di una città giovane e piena di cose da fare tra pub, locali, cinema e teatri che propongono ogni volta qualcosa di nuovo. Ad aumentare l’afflusso turistico ci pensa il grande porto turistico che accoglie ogni giorno tantissime navi, anche provenienti dall’Italia. Una delle tratte più importanti in questo senso è quella effettuata dai traghetti da Brindisi a Durazzo: nel periodo estivo è possibile partire dal porto di Brindisi a cadenza mensile con una durata del viaggio di circa 7 ore e mezzo ed arrivare direttamente alla baia di Durazzo dove cominciare subito la propria vacanza.

Luoghi di fascino: la piccola Procida

Procida è una piccola isola situata all’interno del Golfo di Napoli, considerata tra i luoghi vacanzieri più affascinanti della Campania e meta di numerosi turisti provenienti da tutta Italia.

Le spiagge e le scogliere
Il litorale di Procida è costituito da una parte sabbiosa e da una parte rocciosa, accontentando i gusti di ogni bagnante. Per quanto riguarda le spiagge, le principali dell’isola sono quelle di Ciraccio, la più lunga in assoluto, del Pozzo Vecchio, collocata all’interno di una bellissima baia, e della Chiaia, la più frequentata dai turisti in virtù dei ristoranti e degli stabilimenti balneari presenti in zona. Tutte le spiagge di Procida sono caratterizzate da una sabbia granulosa e dal colore scuro. Chi preferisce la scogliera può optare per le Rocce del Faro, che prendono il nome da un antico faro che in passato controllava la zona, e per le Rocce del Carbonchio, zona che vanta dei fondali particolarmente profondi. Entrambe le località si adattano perfettamente a chi pratica immersioni e sono indicate esclusivamente a coloro che non hanno difficoltà a nuotare.
Le altre attrazioni

procida
Procida non è famosa soltanto per via del suo fantastico litorale. Il centro storico dell’isola campana, denominato ‘Terra Murata’, è ricco di numerosi monumenti. Per raggiungere il centro è necessario percorrere una salita, che offre un suggestivo panorama sul Golfo di Napoli. Tra le principali attrattive di Terra Murata vi sono l’Abbazia di San Michele Arcangelo, il Belvedere dei Due Cannoni, il Castello d’Avalos e Piazza delle Armi.
Come raggiungere Procida

Facilmente raggiungibile tramite aliscafi per Procida che partono dai porti di Beverello e di Calata di Massa, entrambi situati a Napoli. Ad effettuare i collegamenti sono le compagnie Caremar e SNAV. In totale sono previste 18 corse quotidiane, praticate dal lunedì alla domenica, due delle quali sono riservate al periodo estivo. La prima partenza giornaliera è prevista per le ore 06:15, mentre l’ultima è programmata per le ore 21:55. Per quanto concerne il ritorno, il numero di corse è il medesimo, con prima partenza stabilita per le ore 06:35 e ultimo collegamento previsto per le ore 20:00. La durata del viaggio in aliscafo, sia per quanto riguarda l’andata che il ritorno, è di circa mezz’ora.

Parti a settembre per Ibiza

Definita l’isola del divertimento, dove il sole non tramonta mai, Ibiza, con la sua animazione internazionale, le incredibili spiagge, i pub, le famose discoteche e l’ininterrotta vita notturna, è sicuramente la più vivace delle isole Baleari.
Ma questa piccola perla del mar Mediterraneo non è solo divertimento sfrenato. Con una temperatura che nei mesi invernali raramente scende sotto i 10 gradi e con estati secche attorno ai 25 gradi, e paesaggi mozzafiato con calette nascoste, rappresenta un punto d’approdo anche per chi cerca una vacanza tranquilla e rilassante in qualsiasi periodo dell’anno.
Ibiza, denominata Eivissa in lingua catalana, possiede più di un volto.
sailboat in a bay
Oltre alla sfrenata vita notturna, concentrata principalmente a Sant Antony de Portmany e nella capitale, con discoteche di fama internazionale, quali l’Amnesia, Es Paradis, il Privilege, il Pacha, e gli spettacolari bar sulla spiaggia come il suggestivo Café del Mar, vanta anche zone di silenzio e tranquillità. Una fra tutte è la meravigliosa spiaggia di Cala Llonga, con coste scoscese e alte montagne che le fanno da cornice.
Numerosi sono i punti di interesse paesaggistico, luoghi di pace dove cogliere i meravigliosi profumi dell’isola. La riserva di Ses Salines, ad esempio, dichiarata Parco Naturale nel 2001, è uno di questi: una salina in cui convivono specie di animali protette, come aironi e fenicotteri.
Settembre è il mese ideale per concedersi una vacanza sull’isola.
Il clima è asciutto e poco ventilato, con temperature che raggiungono i 27 gradi e con strutture di accoglienza turistica adatte a ogni tasca, dislocate un po’ ovunque, sia sulla costa che sulla montagna.
Un luogo strategico dove soggiornare, dove quindi è possibile affittare appartamenti a Marina Botafoch, ottimo punto di partenza per esplorare l’isola. Si tratta di un caratteristico porto turistico, ricco di bar, ristoranti, negozi e numerosi divertimenti. Adatto anche per una vacanza low cost grazie alla varietà di appartamenti in affitto a prezzi molto convenienti.
A Marina Botafoch è possibile, inoltre, noleggiare auto, motorini o comodi e divertenti quad, per poter esplorare Ibiza in totale libertà e a qualunque ora, sempre accarezzati dal profumo del mare.

Lasciatevi tentare da un viaggio low cost ad Ibiza

Ibiza è una delle isole più note del Mediterraneo, lasciati tentare prenota un low cost ad Ibiza, l’isola capace di coniugare storia, divertimenti ed un mare meraviglioso, caratterizzato da spiagge incantate ed acque cristalline. Ibiza, o Eivissa, com’è chiamata in catalano, è una destinazione turistica che negli anni è divenuta popolare soprattutto fra i giovani e gli amanti della vita notturna. I due maggiori poli d’attrazione sono la capitale, Ibiza, e la cittadina di Sant Antoni de Portmany, capaci di offrire club e discoteche di ogni genere, fra cui si distinguono per storia ed appeal il DC10, il Pacha, il Privilege, l’Amnesia. Anche i disco-bar sulle spiagge sono una calamita per i turisti provenienti da ogni parte del pianeta, essendo l’isola la meta prescelta di molti fra i più famosi Dj e produttori al mondo, che nella stagione estiva si esibiscono nei luoghi della movida, spesso col fine di presentare al pubblico i loro lavori più recenti.
Ultimamente, Ibiza sta cercando di attrarre una tipologia di turismo più tranquilla e a dimensione familiare, con l’intento di porre in risalto le fantastiche spiagge che occupano il lato settentrionale dell’isola, sconosciute al turismo di massa ma dal fascino indiscutibile. Il medesimo versante colleziona un buon numero di centri abitati la cui architettura è quella tipica dello stile catalano. Fra le spiagge più belle è doveroso citare: Talamanca, che con i suoi 900 metri di estensione fa da cerniera fra le località di Ses Figueretes e Playa d’en Bossa, ricca di servizi e raggiungibile via mare dal porto di Ibiza; Playa d’en Bossa, posta fra Sant Josep ed Ibiza, è costantemente animata da musica e feste a bordo spiaggia; Cala Tarida, ideale per gli amanti delle immersioni e dello snorkeling, attirati dai suoi meravigliosi fondali e dalle acque trasparenti. Il capoluogo, ubicato sul versante meridionale dell’isola, appare come una cittadina bianca arroccata sui fianchi d’una collina che spunta dal mare. La città vecchia è Dalt Vila, che ricalca la posizione dell’antico abitato cartaginese. Cinta da poderosi bastioni, culmina nella panoramica Plaça d’Espanya, contornata da monumenti quali la Seu, il Castell e il palazzo del museo archeologico.